FESR 2021-2027

Fondo europeo di Sviluppo Regionale (FESR) è il principale strumento utilizzato dall’Unione Europea per consolidare la coesione economica e sociale, correggendo gli squilibri fra le regioni. È finalizzato a sostenere lo sviluppo intelligente e sostenibile dei territori, co-finanziando interventi nell’ambito dell’innovazione e della ricerca, del sostegno alle piccole e medie imprese (PMI), alla transizione verso una economia a basse emissioni di carbonio e per la realizzazione dell’agenda digitale europea.

Il Programma FESR 2021-2027 della Provincia autonoma di Trento (PAT) è il documento con cui la PAT delinea la propria strategia di programmazione delle risorse provenienti dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR), secondo quanto previsto dall’Accordo di partenariato tra Italia e Commissione europea relativo alla politica di coesione per il periodo 2021-2027.

Il Programma FESR 2021-2027 del Trentino, approvato ufficialmente dalla Commissione europea con decisione C(2022) 7943 del 28 ottobre 2022, mette a disposizione per il settennio 2021-2027 un importo pari a 181 milioni di euro, oltre 70 milioni in più rispetto al periodo precedente 2014-2020.

Il documento è stato predisposto dal Servizio Pianificazione strategica e programmazione europea, individuato quale Autorità di gestione del Programma, ed è frutto del lavoro sinergico realizzato di concerto con le strutture provinciali competenti per materia ed il partenariato, raccogliendo le istanze provenienti dagli enti e soggetti istituzionali, dalle parti economiche e sociali e dai rappresentanti della società civile.

Programma

Il programma FESR 2021-2027 si pone in linea con le principali strategie europee e nazionali che individuano nella transizione verde e digitale i due pilastri dello sviluppo economico e sociale. In continuità con le precedenti programmazioni e in risposta alle tendenze e ai recenti fabbisogni posti in ambito provinciale, sono stati individuati due obiettivi strategici per il Programma FESR 2021-2027 del Trentino: 

a. Un’Europa più competitiva e intelligente

b. Un’Europa resiliente, più verde e a basse emissioni di carbonio

Per raggiungere gli obiettivi strategici e affrontare le sfide delineate, il Programma FESR si articola nelle seguenti priorità, all’interno delle quali sono stati selezionati obiettivi specifici declinati in concrete linee di sviluppo:

Priorità 1 – Trentino competitivo 

Priorità 2 – Trentino in rete 

Priorità 3 – Trentino sostenibile

A queste si aggiunge la Priorità 4 - Assistenza tecnica funzionale alla gestione del Programma.

Risorse

Per attuare il Programma FESR in Trentino sono disponibili 181 milioni di euro, dotazione finanziaria costituita per il 40% da risorse comunitarie, per il 42% da risorse provenienti dal cofinanziamento nazionale, posto a carico del Fondo di rotazione per l’attuazione delle politiche comunitarie. La restante quota del 18% è coperta invece dal bilancio provinciale. Le risorse sono così suddivise: