Mercoledì, 28 Marzo 2018

Avviso Fesr 6/2017: dal 21 marzo trasmissione delle domande singole sul portale dei servizi al cittadino

SCADENZA DOMANDE IL 20 APRILE AD ORE 12

Nei giorni scorsi è stato attivato un nuovo strumento informatico per la gestione delle domande di contributo relative ai progetti di ricerca industriale a valere sull’avviso Fesr 6/2017 (si veda la seguente pagina per maggiori dettagli sul contenuto dell’avviso http://www.apiae.provincia.tn.it/bandi).

A partire dal 21 marzo 2018, le domande singole di contributo dovranno essere trasmesse mediante il portale dei servizi al cittadino, sezione imprese e professionisti:

https://www.servizionline.provincia.tn.it/portal/server.pt/community/imprese_e_professionisti/1065/imprese_e_professionisti/259506.

Il portale, in conformità alle disposizioni della deliberazione conformemente alle indicazioni alla deliberazione della Giunta provinciale n. 2468 del 29 dicembre 2016 avente ad oggetto “Direttive concernenti le comunicazioni telematiche tra l'amministrazione provinciale e i suoi interlocutori pubblici e privati”, consente l’invio di domande di contributo che abbiano dimensione inferiore ai 20 MB.
In tale pagina è disponibile una guida per il primo accesso e per la compilazione della domanda online.
A partire dalla medesima data, come previsto dal punto 5 dell’Avviso, non sarà quindi possibile trasmettere domande singole tramite pec: eventuali domande singole inviate via pec dal 21 marzo 2018 saranno quindi considerate irricevibili.
Nulla cambia invece per domande relative a progetti congiunti.

In considerazione dell'introduzione del portale, con deliberazione della Giunta provinciale n. 460 del 23 marzo 2018 è stato stabilito che:

a) eventuali allegati che comportino il superamento del predetto limite di 20 MB possono essere trasmessi dall’impresa interessata via pec, ad APIAE, il giorno successivo a quello di sottoposizione della domanda nel portale;
b) il termine per l'invio delle domande di partecipazione avviso è stato prorogato al 20 aprile ad ore 12,00

ECONOMIA - LAVORO - TERRITORIO ATTUALITÀ E CRONACA